Google+

Post in evidenza

Come progettare la cucina

Moderne, minimal, classiche, in muratura, country, shabby... In legno, in acciaio, laccate, in pvc, in vetro..c'è da perdere la testa...

15 luglio 2014

Pasta frolla all'olio

Questo fine settimana, siamo stati a Roma. 
Un week end all'insegna del dolce far nulla!! 
[no non è vero, sfido chiunque a passare un week end con due esseri di 2 anni e mezzo]
Vado a forno davanti al b&b dove alloggiavamo e chiedo due panini con il prosciutto da portare via.
Mi taglia due panini morbidissimi, quindi  specifico "senza latte" e il tizio mi dice che loro non usano latte vaccino nemmeno nei dolci...ehh????
sicuro?
Si signora.
Oh che bellezza, allora aspetti che svaligio il bancone :)
Mi da tre biscottini di frolla con la marmellata e lì penso: ho sempre fatto per i nanetti la frolla con la margarina al posto del burro, e se provassi con l'olio?
Così tornati a casa mi metto a cercare una ricetta che mi convincesse.
Ne trovo mille, e stranamente tutte uguali!
Quindi non so chi sia l'autore originario della ricetta di conseguenza non me ne voglia nessuno.
E' davvero superbuona, leggera, croccante e friabile.
Non è "concettualmente"  impegnativa come la frolla classica ma è più digeribile e il risultato non cambia. 
Provate e poi ditemi cosa ve ne pare!


INGREDIENTI
300 gr di farina (se possibile metà 00, metà di farro) 
100 gr zucchero
100 gr olio di semi di girasole
2 uova
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
vanillina 
scorza gratuggiata di limone

PROCEDIMENTO
Setacciate insieme le farine con il lievito, il sale, la vanillina e la scorza di limone.
Rompete le uova e separate i tuorli dagli albumi.
Sbattete i tuorli con la frusta e aggiungete l'olio a filo sempre sbattendo.
Poi aggiungete lo zucchero, poco alla volta
Mettete le farina a fontana aggiungete questa "pastella". Iniziate ad impastare e prima che tutta la farina sia stata assorbita, aggiungete gli albumi per legare l'impasto.
Impastate e avvolgete nella carta forno, fate riposare in frigo per 1-2 ore

Se risultasse appiccicoso aggiungete altra farina, se fosse troppo duro qualche goccio d'acqua fredda, ma se avete usato le dosi giuste, non dovreste avere problemi.
La consistenza sarà quella della frolla classica, compatta ma morbida, ovviamente oleosa ma non appiccicosa.
Potete usarla per tutte le vostre preparazioni..crostate, biscotti biscottini ecc..
Io ho fatto delle mini-crostatine senza stampo (perchè non ce l'ho ) con marmellata di mirtilli..

Le ho cotte a 180° ventilato per 15-20 minuti.


La ricetta della frolla classica, la trovate  qui .

Silvia

4 commenti:

  1. È arrivato il momento di provare anche questa ricetta!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso hai i pomeriggi "liberi" sai quante ricettine hai da provare..eheh!

      Elimina
  2. Ciao Silvia! complimenti per il blog.. è semplicemente bellissimo! belle ricette, anzi ... pochi giorni fa abbiamo scoperto che il mio fidanzato (che spero di farti conoscere presto) è diventato intollerante al lattosio, e quindi sono alla ricerca di queste interessanti ricettine senza latte farmaggi ecc.. posta sempre ricette così ;) un abbraccio dalla Puglia. tua cugina Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franci, come stai? Grazie mille x i complimenti :)
      Eh già un pó d ricette senza latte qui le trovi..tra poco rinizieró a scrivere ed entreranno anche nuove ricette senza frumento. Continua a seguirmi se vuoe se vuoi qualche dritta "al volo" chiedi pure, anche in privato o su fb ;) un abbraccio

      Elimina

commenta il post

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+