Google+

Post in evidenza

Come progettare la cucina

Moderne, minimal, classiche, in muratura, country, shabby... In legno, in acciaio, laccate, in pvc, in vetro..c'è da perdere la testa...

15 aprile 2014

Crescia di Pasqua (step by step)

Pizza al formaggio, torta al formaggio, pizza di Pasqua, torta di Pasqua, ognuno la chiama a modo suo, ma è lei!!





Devo smettere di farla, 2 in 10 giorni è troppo. Ma è troppo buonaaaa!
Con il salame appena tagliato poi..
C'è ben poco da aggiungere, è veloce da fare (considerando che è un lievitato) 3 ore in tutto, e se avete l'impastatrice è davvero molto semplice.

INGREDIENTI
500gr farina manitoba 
 150gr parmigiano gratuggiato 
150ml latte 
1 cubetto di lievito
1 cucchiaino di malto (o zucchero)
5 uova piccole (temperatura ambiente)
150 ml di olio extravergine
sale e pepe
100 gr pecorino fresco
burro per spennellare

PREPARAZIONE
Nel latte intiepidito, far sciogliere i malto e il lievito e aspettate 10-15 min finchè non si sarà formata la schiuma.
Mescolate insieme parmigiano e farina e iniziate ad impastare con il latte (quello in cui avete messo il lievito) poi aggiungete le uova una per volta, sale e pepe e impastate per 5-10 minuti, finchè l'impasto non diventa liscio e compatto.
Poi aggiungete l'olio a filo e continuate ad impastare per altri 5 minuti.
All'ultimo aggiungere il pecorino a tocchetti e chiudere l'impasto.
Versarlo sul piano di lavoro infarinato (se l'impasto è tanto appiccicoso, ma comunque ben lavorabile) e cercare di creare una palla e di far distribuire bene il formaggio.
Ora tenetelo da parte e prepariamo lo stampo apposito, diametro 22.
Con la matita segnate sulla carta forno, il contorno del fondo e ritagliatelo. Poi tagliate tante strisce (quante ve ne serviranno per ricoprire i bordi) qualche cm più alte dello stampo.
Imburrate tutto lo stampo e ricopritelo con la carta forno.
Ora versateci l'impasto e spennellate la superficie con il burro avanzato.
Mettete a lievitare nel forno spento, per qualche ora.
Poi estraetelo e scaldate il forno a 180° con la funzione statica. 
Mettete in un angolo una ciotola con dell'acqua fredda e prima di infornare la crescia, spruzzare sulle pareti acqua fredda.
Cuocere per 40-50 minuti e fare la prova stecchino prima di estrarla.
Se la superficie si colora troppo durante la cottura, copritela con un foglio di carta forno.


Prima di addentarla va fatta raffreddare a temperatura ambiente, altrimenti si sbriciola.
Si mangia con affettati, tutti quelli che volete, o anche da sola.
Si conserva anche 5 giorni, chiusa in una busta di plastica per non farla seccare troppo. Ma non durerà 5 giorni...
Buona Pasqua!!

Silvia

2 commenti:

commenta il post

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+