Google+

Post in evidenza

Come progettare la cucina

Moderne, minimal, classiche, in muratura, country, shabby... In legno, in acciaio, laccate, in pvc, in vetro..c'è da perdere la testa...

25 maggio 2014

Pizza alla carota

Ed eccoci qua di nuovo, con circa l'80% del mio corpo e della mia mente, felice che le vacanze siano finite.
Mi rimetto subito al lavoro, sto rispondendo alle richieste di arredamento che a giorni pubblicherò, ma che richiedono un po' più di lavoro.
Ieri sera, io e i miei nani, solo noi tre.
Ho pensato di fare la pizza, ma poi come gliele metto le verdure a loro? e come sentirmi meno in colpa per l'eccesso di dolci delle ultime settimane?
Ripensando alla mia focaccia di zucca, ma in assenza della zucca, ho pensato di sostituirla con la carota.


Scusate se non ci sono le foto della preparazione, ma era un'esperimento ed ero senza certezza sulla riuscita.
Invece è venuta super! Croccante, saporita.....davvero ottima!!!!!
Non ho fatto la classica teglia, ma al piatto.

INGREDIENTI x 2 pizze al piatto
Farina manitoba 260 gr
carote crude 235 gr (oppure 170 gr cotte)
lievito madre secco 25 gr (oppure 12,5 gr di lievito fresco)
olio di semi 2 cucchiai
sale 2 cucchiaini
acqua tiepida se occorre

PREPARAZIONE
Cuocere le carote, già pulite e tagliate a rondelle, a vapore. In pentola a pressione 15 minuti dal fischio, in pentola normale 30 minuti.
Una volta cotte, passatele con il minipimer per renderle a purea.
Nella planetaria o in una ciotola, disponete a fontana la farina miscelata con il lievito madre e il sale.
Unite al centro la purea di carote e impastate  fino a far amalgamare le carote.
Aggiungete poi l'olio e, se serve, un cucchiaio di acqua alla volta, quanto basta per impastare.
Ora impastate per almeno 5 minuti con forza e finché l'impasto non diventa bello liscio ed elastico.
Mettete l'impasto in una ciotola unta con dell'olio e coperta da pellicola, fate lievitare in un luogo caldo per 3 ore, potete metterla nel forno spento con solo la luce accesa.
Quando l'impasto è lievitato, senza rimpastarlo, tagliatelo in due parti uguali.
Ungete due teglie del diametro di 24-26 cm con poco olio, posizionate la parte d'impasto e stendetelo con le mani fino a ricoprire tutta la teglia.
Fate riposare mezz'oretta coperto con un tovagliolo prima di condire.
Farcite la pizza a vostro piacimento, pomodoro, mozzarella, prosciutto ecc.. e infornate in forno già caldo a 220°-250° per  10 minuti. (dipende dalla potenza del vostro forno, io ho usato il ventilato a 220°) 

Note:
Se usate il lievito in cubetti, dovrete scioglierlo in acqua tiepida e non sarà necessario aggiungere altra acqua. Semmai aumentate di 10-20 gr la farina.

A seconda del tipo di farina che userete, assorbirà più o meno liquido, tenetevi vicino un po' di acqua tiepida e di farina se necessario.

Non ho aggiunto lo zucchero, che di solito si usa per attivare il lievito, perché le carote sono già zuccherine.


Buona pizza!
Silvia

Nessun commento:

Posta un commento

commenta il post

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+