Google+

Post in evidenza

Come progettare la cucina

Moderne, minimal, classiche, in muratura, country, shabby... In legno, in acciaio, laccate, in pvc, in vetro..c'è da perdere la testa...

7 agosto 2013

Bavarese al limone: step by step

una casa su misura
Io amo il camino acceso, le coperte di lana e i piumoni.
La neve, che qua non fa mai, le zuppe, e i preparativi del Natale, insomma, sarà che sono nata a Dicembre, ma a me l'inverno piace!
E adesso sto soffrendo.
Ieri sera chiedo al papà di andare a prendere l'altro ventilatore in soffitta, così uno lo lasciamo nella loro cameretta e uno ce lo teniamo noi..visto che la sera precedente non abbiamo dormito, né noi né Loro.
Tutta felice vado a cercare un'adattatore per la presa e lo accendo..
Noooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo! e adesso?
Il papi dorme, i bimbi dormono..caldo o no sono tutti nelle braccia di Morfeo e io come faccio a sopperire a queste fiamme?
L'anno scorso abbiamo installato l'aria condizionata, ma solo nella zona giorno..e non mi andava di dormire nel divano, anche perchè mi sarei addormentata senza spegnerla e non mi ricordo come si mette il timer.
Quindi è iniziata la mia battaglia notturna.
Alla fine sto aspettando che torni a casa il papi per chiedergli dove mi ha trovato stamattina.
Io so solo che mi sono addormentata per terra nella camera dei bimbi, ma ho vaghi ricordi di aver poggiato la testa nel lettino della cameretta degli ospiti.
Qualcuno di voi si rivede in queste notti "focose"?
Bè quando le giornate son così c'è poco da fare, allora tiriamoci su il morale con un dolce che dire buono è un'offesa!
Il mio dolce preferito, che il mio babbo in pasticceria fa davvero davvero buono.
Ma non so come lo fa, so solo che quando deve fare una torta per me, non c'è panna crema o cioccolata che tenga...voglio solo la bavarese!
Me la fa in versione  classica, quella alla vaniglia, ma volevo innanzi tutto provare a farla da sola, e poi mi andava un dolce al limone che non chiedesse l'uso del forno..e quindi pronti ai fornelli!

una casa su misura per loro

INGREDIENTI x 8 monoporzoni 
125 gr di zucchero semolato (qua non si accettano sostituzioni )
200 ml di latte
6 tuorli d'uovo
2 limoni non trattati
8 gr di gelatina ( colla di pesce)
250 ml di panna fresca da montare (non zuccherata)
stecca di vaniglia ( no vanillina in alternativa l'essenza )

PREPARAZIONE
STEP 1 facciamo la crema
 mettere il latte in un pentolino con la buccia di 1 limone (solo la parte gialla!) e la stecca di vaniglia separata dai semi ( incidere la vaniglia per la lunghezza e far scorrere la punta del coltello per far uscire tutti i semi che metterete nel latte insieme alla stecca) portare vicinissimo all'ebollizione e spegnere il fuoco. [foto 1]
Montare in una bastardella o in un pentolino i tuorli con lo zucchero finchè non saranno spumosi [foto 2]
Filtrare il latte, ancora bollente, e versarlo a filo nell'uovo sbattuto continuando a mescolare.
Intanto mettete i fogli di gelatina a bagno nell'acqua fredda.
Mettere il composto ottenuto a cuocere a bagnomaria continuando a mescolare [foto 3] Quando vi accorgete che è pronta? Fate scorrere il dito sul dorso del cucchiaio, quando la linea rimane definita, vuol dire che "vela il cucchiaio", è pronta. Non sarà nè troppo liquida nè troppo densa.

STEP 2 mettiamo la gelatina
La gelatina va sempre fatta ammorbidire in acqua fredda e poi fatta sciogliere in  liquidi caldi 
riprendere la gelatina che avevamo messo in acqua e strizzarla bene, e poi incorporare alla crema ancora bollente.
Ora mettere il pentolino con la crema in una ciotola con acqua freddissima e mescolare spesso finchè non si è raffreddata.

STEP 3 montiamo la panna
La panna da montare deve essere fredda di frigo mai a temperatura ambiente, altrimenti non monta.
Mentre la crema si raffredda, montare la panna con le fruste elettriche e riporre in frigo.
Quando la crema è fredda, non tiepida, fredda, incorporare il succo ben filtrato dei 2 limoni e mescolare bene, in ultimo incorporare la panna delicatamente mescolando dall'alto verso il basso[foto 4]

STEP 4 raffreddare e servire
Quando la crema è pronta [foto 5] possiamo versarla negli stampini e mettere in frigo almeno 6 ore.
Potete anche servire nei bicchieri, in quel caso farla raffreddare direttamente nel bicchiere desiderato.

una casa su misura per loro
Se volete fare una torta da servire a porzioni, le dosi bastano per una torta da 24-26 di diametro e mi raccomando, tortiera con cerniera apribile!

una casa su misura

bavarese al limone



Buon freddo a tutti!!!
Silvia

Nessun commento:

Posta un commento

commenta il post

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Google+